A Genova via al decreto “anti-Vespa”, lo storico scooter diventa vietato

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
Si chiama “ordinanza anti-Vespa” e basta il nome per capire la rivoluzione, culturale, sociale, prima che ambientalista che sta per travolgere Genova. Il sindaco della città, Marco Bucci è stato chiaro: “Questa settimana uscirà l’ordinanza che vieta l’ingresso in una porzione della città per i mezzi da euro 2 in giù”, ha spiegato. L’ordinanza è infatti già pronta ed è solo in attesa del via libera della giunta.

Sia chiaro, molte altre città d’Italia – compresa la capitale, dove però nessuno controlla… – hanno vietato l’uso dei mezzi a due ruote più inquinanti, ma è solo a Genova che una normale ordinanza comunale ha preso il carattere di crociata anti-Vespa: lì il numero di scooter Piaggio d’epoca che circolano è enorme e – di fatto – di vecchi due ruote a due tempi non ne esistono, Vespa a parte.

Così lo stop ai mezzi più inquinanti che tre anni fa aveva creato tanti malumori e polemiche accese, per l’impatto in una città che proprio in centro predilige le due ruote, anche piuttosto ‘datate’, è diventato un caso. Se ne discute da tempo, ma ormai per la delibera ci siamo e non sono previste deroghe per i veicoli storici.

TUTTO SULLA VESPA

Il sindaco comunque conferma anche la presenza di incentivi. “Assieme all’ordinanza avremo anche un bando per il finanziamento per tutti coloro che vorranno comprare una moto o un’auto elettrica – ha sottolineato – e daremo la possibilità, quindi, a tutti i cittadini di fare questo cambio tecnologico, e arrivare quindi ad avere una città più bella e sostenibile”.

La stessa Vespa, oltre ad essere disponibile con motori catalizzati a quattro tempi a iniezione (è quindi ovviamente in linea con le più moderne direttive), è anche in vendita in una versione elettrica, da poco lanciata sul mercato, con le prime consegne previste per il prossimo mese. Basterà ad arginare l’ira dei “vespisti”? Vedremo, ma l’amore per il mitico scooter che ha motorizzato l’Italia è duro da battere…

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

2 COMMENTI

  1. Ah quindi secondo il sindaco io dovrei sostituire la mia amata vespa 50 special del 68 con la vespa elettrica. Perché la mia inquina? Pensate a fare i sindaci e a sistemare i problemi reali che avete nelle vostre città.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.